Sicilia 14. Siracusa, dove dormire, mangiare e bere un drink

Il Grand Hotel Ortigia (dal 1890), centralissimo, conserva tutto il suo fascino liberty unito a una vista incomparabile sulla Marina e il lungomare di Ortigia. Suggerimenti gastronomici.

Costruito a fine Ottocento, completamente ristrutturato nel 1995, mantiene l’eleganza dello stile liberty. Le origini del Grand Hotel si collocano negli anni successivi all’abbattimento delle fortificazioni cinquecentesche che cingevano l’isola di Ortigia. Il 20 gennaio del 1900 la Gazzetta di Siracusa pubblica la notizia della sua inaugurazione. All’epoca, nella cornice liberty della Sala dei Fiori e dei Cristalli, gli aristocratici locali, insieme ai turisti di passaggio, potevano assistere alle prime proiezioni cinematografiche. Mentre le signore ammiravano le sfilate di moda delle migliori sartorie nazionali ed internazionali. 

Grand Hotel Ortigia

Grand Hotel Ortigia

Negli anni dal 1991 al 1995 l’albergo è stato oggetto di un importante restauro conservativo. Lavori erano finalizzati al ripristino delle architetture originarie, all’ottimizzazione degli spazi esistenti (seminterrati) e alla creazione di nuovi (il roof-garden). Al suo interno si conservano ancora le Mura Spagnole (Sala Bastione) e altri reperti archeologici nell’area cosiddetta Piccolo Museo.

Scala

Scala

Oggi, a pochi metri dal mare, il Grand Hotel continua ad esercitare il suo fascino e a ospitare con la stessa eleganza, discrezione e gentilezza dei suoi esordi. Le camere (58 in totale) sono confortevoli e arredate con gusto. Alcune hanno vista mare, come la junior suite soppalcata. Sono tutte dotate di telefono, cassaforte, aria climatizzata e frigo bar. Un bonus per i due reggivaligie nelle camere doppie (spesso se ne trova uno soltanto, creando in tal modo disagio). La struttura è inoltre dotata di: camere per disabili, sale riunioni, salette conferenze e un elegante bar collocato nell’antica cisterna. Una spiaggia privata servita da navetta garantisce, nella buona stagione, una permanenza al mare tranquilla. Non ultimo il parcheggio privato risulta particolarmente prezioso a Ortigia che è quasi per intero isola pedonale.

Suite

Suite

Un bonus per il ristorante roof-garden, La Terrazza sul mare, con una incantevole vista sul Porto Grande e il Lungomare di Ortigia. Qui viene servita una sontuosa colazione a buffet, ricca di ricercatezze. Una vera e propria degustazione di prodotti di qualità siciliani e fatti in casa. Da non perdere: la provola ragusana, la cassata (fragrante, superlativa da bis) e le marmellate dello chef.

Colazione

Colazione

Dove dormire

Grand Hotel Ortigia – Best Hotels Srl
Viale Mazzini, 12 – 96100 Siracusa
Tel. 0931 464600
Sito web: https://www.grandhotelortigia.it/
email: info@grandhotelortigia.com
Prezzi: camera doppia con colazione a buffet da 153 euro a 280 euro

La cucina locale è una contaminazioni tra i prodotti di mare e quelli della terra (molti dei vicini Monti Iblei). Tra i prodotti tipici: il pomodoro di Pachino, le mandorle di Avola, il miele di Sortino e le patata novelle. Piatti tipici locali: i cavateddi (impasto di semola di grano duro e acqua), la pasta fritta alla siracusana (pasta fritta condita con acciughe, aglio, mollica di pane e olio extravergine d’oliva). Piatti di pesce, coniglio e per contorno la classica caponata o la parmigiana di melanzane. Tra i dolci la cuccìa (dolce al cucchiaio di grano bollito, ricotta di pecora, canditi, pezzetti di cioccolata fondente e mandorle) o i dolci di pasta di mandorla.

Dove mangiare

La Terrazza sul Mare – ristorante
La terrazza sul mare del Grand Hotel gode di una incantevole vista su Ortigia e sulla Marina. Lo chef Maurizio Urso, dopo una gavetta nei ristoranti del Nord Italia e incontri con maestri importanti (tra i quali Giorgio Vissani e Gualtiero Marchesi, recentemente scomparso), accresce il suo talento. La Sicilia è terra di dominazioni e contaminazioni anche gastronomiche che Urso interpreta egregiamente. Cura con attenzione la scelta delle materie prime: pescato del giorno, carni provenienti da allevamenti di razze autoctone, verdure e frutta di agricoltori della zona.  La pasta è quasi tutta fatta in casa e ampia è la carta dei vini. Non mancano le proposte per celiaci e vegetariani. Ottimi i dessert e impeccabile il servizio. Guida Ristoranti d’Italia Gambero Rosso 2018: punteggio 81/100.
Grand Hotel Ortigia
Viale Giuseppe Mazzini, 12, 96100 Siracusa
Sito web: http://www.laterrazzasulmaresiracusa.it/

Piano B – pizzeria
Vicino a Ortigia, sforna pizza sia nella versione napoletana, con il bordo alto e soffice, che nella versione romana: bassa. Farine macinate a pietra, ricerca sulle materie prime, selezione di carni, salumi, formaggi e insalate. La predilizione per i marchi di qualità, D.O.P e I.G.P e dei prodotti biologici, sono il segno distintivo di questa pizzeria. Vini del territorio e birre artigianali.
Tre spicchi – pizze a degustazione Guide Pizzerie d’Italia Gambero Rosso 2018.
Piano B è in Via Cairoli, 18 – Siracusa
da Martedì a Domenica 19.30 – 23.30. Lunedì chiuso.
Info e prenotazioni : Tel 0931-66851
Sito web: http://www.pianobsiracusa.com/

Cortile Vega

Cortile Vega

Cortile Vega – caffetteria
Breakfast – Food – Drink
Per uno spuntino, una colazione, un drink, un aperitivo e per tirar tardi merita una sosta questo cortile in centro, accogliente come un salotto.
Via della Maestranza, 33 – Siracusa (Ortigia)
tel. 0931 61440

Foto di Marco De Felicis

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo