San Giovanni d’Asso, la Mostra – Mercato del Tartufo Bianco (14-15 Novembre 2015)

Dopo il successo del primo (7 e 8 novembre) grande attesa per il secondo weekend della XXX Mostra – Mercato di San Giovanni d’Asso del tartufo bianco delle Crete senesi. (Il programma in fondo all’articolo)

Veduta dal Castello

Veduta dal Castello

Ancora la temperatura è quasi estiva ma fuori dalla città l’autunno esplode con i suoi colori, rossi, gialli, ruggine, arancione e l’aria diventa più pulita e sottile. Per un weekend ricco di colori, sapori, profumi e aria frizzante la Val d’Orcia, meno fashion e social del vicino Chianti ma più autentica, è un suggestivo territorio rurale, ricco di storia e tradizioni.

Locandina

Locandina

Il prossimo weekend è possibile arricchire l’esperienza sensoriale alla Mostra – Mercato di San Giovanni d’Asso, dove è possibile degustare e acquistare a km0 il tartufo bianco delle Crete Senesi. Il ‘diamante bianco’, che non può essere coltivato e prospera in territori dove la natura è incontaminata, è un’autentica ‘sentinella ambientale’.

tartufi bianchi

tartufi bianchi

Oltre agli aperitivi a base di tartufo e prodotti locali, per tutto il mese di novembre è possibile degustare piatti al tartufo bianco in diversi ristoranti della zona. Ma la Mostra – Mercato non si limita al prezioso fungo ipogeo, sono allestiti stand di gastronomia tipica, di prodotti naturali come: miele, dolci realizzati con grani antichi, seducente gelato al tartufo e manufatti di artigianato tradizionale.
Tra i prodotti di eccellenza ci sono i pecorini senesi, che si sono sfidati in concorso lo scorso weekend, l’olio extravergine di oliva e i vini della doc Orcia, che ogni anno migliorano diventando sempre più competitivi con le blasonate etichette limitrofe.

Il sindaco, Fabio Branconi, consegna il premio al il 1° classificato (Categoria Stagionato) Caseificio Piu.

Concorso Pecorino delle Crete Senesi. Il sindaco, Fabio Braconi, consegna il premio al Caseificio Piu, 1° classificato (Categoria Stagionato)

Particolarmente interessante è il progetto di ricerca, che Marzio Cresci (presidente associazione “Emilio Sereni” e studioso di archeologia e sviluppo locale) ha presentato domenica scorsa sul formaggio marzolino, un antico formaggio toscano che sembra essere stato identificato con il contenuto della cesta del pastore dipinto sul retro del ‘Tabernacolo della Visitazione’ di Benozzo Gozzoli. Un tessuto di storia, arte e gastronomia, capisaldi che costituiscono il volano dello sviluppo dei territori su cui le istituzioni sono chiamate a investire.

Benozzo Gozzoli, Tabernacolo della Visitazione (1491-92), Museo Benozzo Gozzoli, Castelfiorentino

Benozzo Gozzoli, Tabernacolo della Visitazione (1491-92), Museo Benozzo Gozzoli, Castelfiorentino

La cultura e la qualità rendono l’Italia una meta esclusiva, sogno di ogni viaggiatore e possono costituire il propulsore di un Rinascimento economico e civile, all’insegna di una qualità di vita e di un turismo sostenibile.
Gli amanti del vintage possono raggiungere San Giovanni d’Asso con il treno storico a vapore, con locomotiva e littorine d’epoca, che attraversa la Valle dell’Ombrone e parte da Grosseto.
Sabato è in programma la visita alle aziende, ‘Cammin Gustando’, percorsi guidati di trekking e degustazioni (prenotazione obbligatoria) e alle 15 la fisarmonica di Massimo Papini rallegrerà le strade del borgo. Gli appassionati del tartufo possono vivere, prenotando, l’esperienza della ‘cerca’ insieme ai tartufai. Regalatevi una passeggiata contemplativa nei deliziosi borghi (vicini a San Giovanni d’Asso) dove si respira un’atmosfera d’altri tempi: Lucignano, Monterongriffoli e Montisi.

Bersaglieri

La fanfara dei Bersaglieri di Siena. Questo Corpo dell’Esercito Italiano forma l’unica banda in grado di suonare a passo di corsa

Gelateria Buon Gusto di Pienza

L’irresistibile gelato al tartufo della gelateria Buon Gusto di Pienza

 

Panettoni e dolci naturali

Panettoni e dolci naturali di un’azienda che ha scelto il biologico, la filiera corta e prodotti realizzati con i grani antichi.

Dolci naturali Opera waiting

IL PROGRAMMA

Sabato 14 novembre

Ore 10,30 Apertura mercato del Tartufo Bianco, degli stand di artigianato e prodotti tipici del territorio

Ore 10,45 – Cammin Gustando
Trekking con visite alle aziende e degustazione dei prodotti. A cura della ProLoco di San Giovanni d’Asso. Gratuita, su prenotazione.

Dalle ore 12,00 Lungo il Borgo
Aperi…Bianco! Aperitivi con tartufo e prodotti locali. A cura della Coop “Il Tartufo delle Crete Senesi”

Ore 14,30 Alla ricerca del “Diamante delle Crete”
Ricerca guidata del tartufo in un’area tartufigena. A cura dell’Associazione Tartufai Senesi

Dalle ore 15,00 Lungo il borgo. Musica in strada con la fisarmonica di Massimo Papini

Ore 15,00 – Castello – Sala del Camino
Convegno: “La filiera del tartufo: dalla pianta alla cucina”. In collaborazione con l’Associazione tartufai Senesi e l’Istituto Tecnico Agrario di Siena.

Ore 17.30 Castello, Degustazione guidata di tartufo e bollicine. In collaborazione con Castello Banfi

Dalle ore 17,45 Lungo il borgo
Aperi…Bianco! Aperitivi con tartufo e prodotti locali. A cura della Coop “Il Tartufo delle Crete Senesi”

Ore 21,00 Castello – Sala del Camino
Tartufo ad Arte: esperienza sensoriale con assaggi, musica e immagini.
Degustazione guidata di tartufo e Vinsanto Orcia DOC. In collaborazione con l’Azienda Atrivm. A seguire “Visual performing San Giovanni”. Installazione VJing a cura di Andrea Bassega. Gratuito, su prenotazione

Domenica 15 novembre

Ore 9,30 In treno a San Giovanni d’Asso
Partenza Treno Storico a vapore dalla stazione FF.SS. di Grosseto

Dalla mattina: Arti e mestieri in Castello
Laboratori artistici e di artigianato in collaborazione con CNA Siena

Ore 10,30 Apertura mercato del Tartufo Bianco, degli stand di artigianato e prodotti tipici del territorio

Ore 10,30 Museo del tartufo: “La domenica in pasta”: laboratorio di pasta fresca (raviolo all’occhio di bue e tagliolini) da abbinare al tartufo. In collaborazione con Montigiani pasta fresca.

Ore 11.35 Stazione FF.SS. di San Giovanni d’Asso
Arrivo Treno Storico a vapore da Grosseto

Dalle ore 12,00 Lungo il Borgo
Aperi…Bianco! Aperitivi con tartufo e prodotti locali. A cura della Coop “Il Tartufo delle Crete Senesi”

Ore 14,30 Orto di Sesto: Alla ricerca del “Diamante delle Crete”
Incontro con un tartufaio e il suo cane, dimostrazione della cerca

Dalle 15,00 Lungo il Borgo: Alchimie musicali in “Archimossi”.

Ore 15.30 Castello, Sala del Camino: Cooking show di Architettando in cucina a cura della foodblogger Sabrina Fattorini, con la straordinaria partecipazione dello “gnomo” della “Prova del cuoco”, Augusto Tocci.

Ore 17.30 – Castello, Sala del Camino
“Un gioiello di giardino: il Bosco della Ragnaia di San Giovanni d’Asso”. Consegna del riconoscimento a Sheppard Craige, artista, creatore di uno dei tre giardini più belli d’Europa (Premio European Garden 2015 – categoria giardini di nuova realizzazione)

Ore 17,45 – Castello, Sala del Camino
Consegna del Premio Internazionale “Un Tartufo per la Pace”

Dalle ore 17,45 Lungo il borgo
Aperi…Bianco! Aperitivi con tartufo e prodotti locali. A cura della Coop “Il Tartufo delle Crete Senesi”

Biancane S.C. – Segreteria organizzativa
tel. 0577 718811 – 349 7504247
biancane@inwind.it

www.mostradeltartufobianco.it/

www.comune.sangiovannidasso.si.it

Per saperne di più sul tartufo e la legislazione la mia intervista al presidente dell’Associazione Nazionale Città del Tartufo (Anct) Michele Boscagli e al sindaco di San Giovanni d’Asso, Fabio Braconi, pubblicata sul Gambero Rosso:
http://www.gamberorosso.it/component/k2/item/1020987-tartufo-binaco-gusto-legislazione

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo