FREEHELD, Amore giustizia uguaglianza, in sala dal 5 novembre

Un lungometraggio sui diritti e sull’uguaglianza, presentato alla Festa del Cinema di Roma.

Il film (basato sul cortometraggio-documentario omonimo vincitore dell’Oscar nel 2008 di Cynthia Wade) racconta la battaglia condotta dalla detective Laurel Hester (Julianne Moore) per l’affermazione dei propri diritti: il riconoscimento alla sua compagna, Stacie Andree (Ellen Page), dei benefici pensionistici che il coniuge ottiene alla morte della moglie o del marito.

https://www.youtube.com/watch?v=NYs4T7GROhI

È la storia vera di Laurel che, malata di cancro, voleva giustizia per la sua compagna con cui conviveva da anni e a cui voleva andasse la sua pensione. La sua lotta, che ha commosso l’America, trasformò la pluridecorata detective del New Jersey, con un’onorata carriera di 23 anni, in un’attivista per i diritti civili.

DSC_0918.NEF

Laurel, che per tutta la vita e a rischio della sua stessa vita aveva difeso la giustizia, riuscì a portare dalla sua parte, nella battaglia legale a favore delle coppie di fatto, la comunità e i suoi colleghi agenti di polizia, arrivando fino alla Corte Suprema.

DSC_4314.NEF

È un film sui diritti e l’uguaglianza dovuti a ogni essere umano: Stacie lotta per diventare un meccanico, pur essendo più brava di molti uomini, come Laurel sogna di diventare tenente.

ROME, ITALY - OCTOBER 18: Ellen Page attends a photocall for 'Freeheld' during the 10th Rome Film Fest on October 18, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images) *** Local Caption *** Ellen Page
ROME, ITALY – OCTOBER 18: Ellen Page attends a photocall for ‘Freeheld’ during the 10th Rome Film Fest on October 18, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images) *** Local Caption *** Ellen Page

Julianne Moore, che ha vinto l’Oscar come migliore attrice in Still Alice, è convinta che “la democrazia dovrebbe proteggere ogni nostro diritto individuale. Ma non è così”. Dopo aver interpretato una professoressa universitaria malata di Alzheimer, ruolo per cui ha vinto l’Oscar, torna a interpretare una donna malata in un film impegnato ma presto la vedremo anche nel ruolo di leader rivoluzionaria in Hunger games.

ROME, ITALY - OCTOBER 18: Director Peter Sollett and Ellen Page walk the red carpet for 'Freeheld' during the 10th Rome Film Fest at Auditorium Parco Della Musica on October 18, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Ernesto Ruscio/Getty Images) *** Local Caption *** Peter Sollett;Ellen Page
ROME, ITALY – OCTOBER 18: Director Peter Sollett and Ellen Page walk the red carpet for ‘Freeheld’ during the 10th Rome Film Fest at Auditorium Parco Della Musica on October 18, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Ernesto Ruscio/Getty Images) *** Local Caption *** Peter Sollett;Ellen Page

Dieci anni dopo Juno, vincitore a Roma del premio del pubblico (2005), dopo un anno e mezzo dal suo coming out in cui affermò: “Sono stanca di nascondermi e mentire”, dopo le battaglie per i diritti degli omosessuali, Ellen Page è tornata a Roma, come produttrice e protagonista, di questo film.

ROME, ITALY - OCTOBER 18: Ellen Page walks the red carpet for 'Freeheld' during the 10th Rome Film Fest at Auditorium Parco Della Musica on October 18, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Ernesto Ruscio/Getty Images) *** Local Caption *** Ellen Page
ROME, ITALY – OCTOBER 18: Ellen Page walks the red carpet for ‘Freeheld’ during the 10th Rome Film Fest at Auditorium Parco Della Musica on October 18, 2015 in Rome, Italy. (Photo by Ernesto Ruscio/Getty Images) *** Local Caption *** Ellen Page

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.