La Residenza 818 e il Ristorante La Piscina, confidenzialmente Venezia

Due boutique di ospitalità e buon gusto, dove vivere un’autentica esperienza veneziana: una residenza d’epoca e un ristorante sull’acqua.

La Residenza, entrata
La Residenza 818, entrata

La Residenza 818

È uno di quegli indirizzi di cui si è un po’ gelosi, che si fa girare tra amici, tra intenditori, tra chi vuole vivere una esperienza veneziana in un edificio d’epoca dal gusto aristocratico. Il palazzo si trova in una zona centrale, nel sestiere di Dorsoduro di fronte alla Giudecca, comoda e ben servita, a pochi metri dai battelli e con il pregio di non essere lungo i percorsi di frotte di turisti. Si trova a pochi minuti dalla Fondazione Pinault, la prestigiosa Fondazione Peggy Guggenheim e i Magazzini del Sale (spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea).

Residenza, suite
Residenza 818, Junior Suite

La sua posizione è tranquilla, riservata, si accede attraversando un lussureggiante giardino interno. Le camere ampie (con wi-fi gratuito) hanno soffitti alti, sono arredate con gusto, ordinate e impeccabili, alcune sono affacciate sul Canale della Giudecca che da molte finestre si intravede.

La Residenza, suite
La Residenza 818, Junior Suite

Gli spazi comuni hanno un’atmosfera d’antan: lampadari in vetro di Murano, salottini e mobili d’epoca. Il palazzo, benché rinnovato, ha conservato la sua struttura di residenza privata con il servizio di un hotel, per questo le stanze, tranne la suite, sono tutte con bagno esterno privato (ad uso esclusivo).

La Residenza, camera matrimoniale
La Residenza 818, camera matrimoniale

Per chi vuole farsi, o fare, un regalo, e riesce a prenotarla, c’è una fantastica Junior Suite (la numero 5), con salottino, bagno interno e soprattutto una fantastica vista sul canale della Giudecca dalle tre finestre d’angolo. Da ogni punto della stanza si vedono le barche che passano, il sole che tramonta e i riflessi dell’alba sul canale, un incanto che seduce e ammalia.

corridoio
La Residenza 818, corridoio

Ristorante La Piscina

Questo ristorante (alle Zattere sul Canale della Giudecca), ideale per un pranzo o una cena ‘piedi nell’acqua’, è suggestivo, romantico e con una vista unica. La location è fantastica soprattutto ai tavoli in prima fila sul canale ma senza rinunciare al gusto.

Dal ristorante La Piscina vista sul Canale della Giudecca e la chiesa del Redentore
Dal ristorante La Piscina, vista sul Canale della Giudecca, con la chiesa del Redentore

Cenare sull’acqua, soprattutto al tramonto, attendendo che il sole lasci il posto alla luna e alle stelle, regala l’emozione di vivere a Venezia, una città senza uguali al mondo.  Lo chef, Riccardo Memo, sa accontentare gusti ed esigenze di ogni cliente e chi ama il pesce potrà contare sull’ottima materia prima e sull’impeccabile cottura.

Ristorante La Piscina, ostriche
Ristorante La Piscina, ostriche e bollicine

Le ostriche freschissime di Marennes (vicino al La Rochelle, Golfo di Biscaglia) hanno il sapore del mare, da accompagnare a bollicine. I ‘gamberoni alla piastra con nero di seppia, su letto di zucchine con foglioline di menta’ regalano l’emozione di masticare il mare in tutta la sua freschezza e sapidità, ingentilita dalle zucchine.

 

Ristorante La Piscina
Tagliolini con astice e ciliegini

I ‘tagliolini con astice e ciliegini’, porzione generosa per un piatto dal gusto appagante, sono abilmente realizzati con la pasta fatta in casa che cattura e trattiene il sapore dei pomodorini freschi e dell’astice.

Gamberoni
Gamberoni alla piastra con nero di seppia, su letto di zucchine con foglioline di menta

Il ‘branzino sul letto di asparagi verdi e salsa al basilico’ non è solo basato sulla freschezza del pesce dalla carne ben soda ma, come per un vestito tailor made, la sua eleganza è affidata alla cottura impeccabile e agli ‘accessori’, in questo caso gli asparagi, non lessi ma compatti, dall’identica consistenza del branzino.

Branzino
Branzino sul letto di asparagi verdi e salsa al basilico

 

Per finire il ‘tiramisù al profumo di Sicilia’ esce fuori dai confini banali del noto dessert con l’eleganza del retrogusto all’arancia. Ideali abbinamenti con questi piatti sono i vini veneti, come un buon Soave servito a giusta temperatura e con il dolce un ‘Fior d’arancio dei Colli Euganei’ che non risulta troppo stucchevole nel finale.

Tiramisù
Tiramisù al profumo di Sicilia

Soprattutto sarete distratti, tra un piatto e un altro, dal passaggio di un battello, di una gondola, dal sole che s’immerge nell’acqua e dalla chiesa del Redentore che si tinge di rosso. Venezia è inimitabile e una cena sul canale la rende indimenticabile.

chef
Riccardo Memo

Foto di Marco De Felicis

818 La Residenza

Dorsoduro 818 – 30123 Venezia
Sito web: www.laresidenza818.com
Tel. +39 041 5234589
email: [email protected]
camera matrimoniale a partire da 100 euro
Junior Suite a partire da 150 euro

Ristorante La Piscina

Dorsoduro 780, Zattere – 30123 Venezia
Tel. +39 041 5206466
email: [email protected]
Si consiglia la prenotazione
Prezzo 60-70 euro esclusi vini

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.